Rubbettino Editore
Rubbettino
L'Acropoli - Rivista bimestrale diretta da Giuseppe Galasso  
Redazione: Fausto Cozzetto, Piero Craveri, Emma Giammattei, Massimo Lo Cicero, Luigi Mascilli Migliorini, Maurizio Torrini
L'Acropoli - Anno IX - n. 5 / Settembre 2008
Anno IX - n. 5 - Settembre 2008
Vai
Guida al sito
Chi siamo
Blog
Storia e dintorni
a cura di Aurelio Musi
Lettere
a cura di Emma Giammattei
Periscopio occidentale
a cura di Eugenio Capozzi
Micro e macro
a cura di Massimo Lo Cicero
Indici
Archivio
Prossima uscita
Norme Editoriali
Vendite e
abbonamenti
Informazioni e
corrispondenza
Commenti, Osservazioni e Richieste
L'Acropoli
rivista bimestrale


Direttore:
Giuseppe Galasso

Responsabile:
Fulvio Mazza

Redazione:
Fausto Cozzetto
Piero Craveri
Emma Giammattei
Massimo Lo Cicero
Luigi Mascilli Migliorini
Maurizio Torrini

Progetto grafico
del sito:
Fulvio Mazza

Collaboratrice per l'edizione online:
Rosa Ciacco


Registrazione del
Tribunale di Cosenza
n.645 del
22 febbraio 2000

Copyright:
Giuseppe Galasso
 
Cookie Policy
Editoriale
di G. G.
Per una volta, non dedichiamo il nostro editoriale a nessuno specifico argomento dell’attualità politica italiana o non italiana. Materia ve ne sarebbe in abbondanza: innanzitutto, le elezioni americane e almeno la questione del conflitto russo-georgiano (“conflitto” è il termine più proprio per indicare ciò di cui si tratta), fuori d’Italia; e in Italia, tanto per fare solo qualche esempio, la questione della riforma della giustizia, quella del federalismo fiscale, la ... Continua
Saggi
di Giuseppe Galasso
“La flotta dei tesori” di History Channel, noto canale storico televisivo, è un programma dedicato ai viaggi della marina cinese sotto l’imperatore (uso, per tutti i nomi che seguono, la vecchia grafia) Yong-lo (1402-1424,) e Hsüantê (1425-1435) della dinastia Ming. Si fa notare che cent’anni prima di Colombo (vuol dire prima che gli europei si dessero alle grandi navigazioni; ma che c’entra?; e poi non è del tutto esatto: gli europei erano già alle Canarie e alle Azzorre, e ... Continua
Discussioni
di Antonino De Francesco
È un luogo comune, nella nostra tradizione storico-politica, sottolineare il ruolo determinante della Francia rivoluzionaria circa la genesi dell’Italia moderna. Tuttavia, il pieno riconoscimento del ruolo esercitato dalle truppe del giovane Bonaparte è stato puntualmente accompagnato anche da profonde critiche. Nella descrizione del Triennio – la breve stagione che muove dalla discesa di Bonaparte in Italia nel 1796 al crollo delle repubbliche sorelle nel 1799 – sono infatti ripetuti i riferimenti ad una preponderanza francese che nella penisola avrebbe assunto dei tratti largamente oppressivi: e perché i ... Continua
Interventi
di Adolfo Battaglia
Questo libro di Paolo Soddu chiarisce e definisce fondamentali elementi della posizione democratica italiana: cioè della posizione riformatrice non socialista e non liberal-liberista che nel secondo dopoguerra ebbe in Italia la sua massima espressione politica nella figura di Ugo La Malfa. Di 350 pagine di testo, e dotato di un apparato di note di tutto rispetto, è un libro da leggere integralmente per intenderne ... Continua
Interventi
di Fausto Cozzetto
Già a pochi mesi dall’uscita della prima edizione (gennaio 2008, editore Rizzoli) il romanzo di Luigi Guarnieri I sentieri del cielo, dedicato al brigantaggio cosentino post-unitario, appare come una ben riuscita operazione editoriale, frutto – e non è certo da stupire, trattandosi di una importante casa editrice – di una sicura conoscenza delle aspettative dei lettori italiani, in particolare di questo genere letterario. Libri aventi come argomento temi legati alla grande criminalità organizzata, espressione di gravissime patologie sociali del presente o anche del passato, si sono imposti, in questi ... Continua
Interventi
di Elisa Novi Chavarria
Famiglia, sesso e matrimonio è il titolo che con fedele proprietà fu dato, nel 1983, alla traduzione italiana del libro di Lawrence Stone, The Family, Sex and Marriage in England 1500-1800, apparsa a sei anni dalla sua pubblicazione a Londra. Lo parafrasiamo qui, attualizzandolo con l’inclusione di un tema ‘nuovo’ come quello delle coppie di fatto, per intitolare le brevi note che seguono, sollecitate ... Continua
Documenti
di Giuseppe Galasso
Il San Carlo nacque, come è noto, nel 1737, quale “teatro del re”, che era allora il giovanissimo Carlo di Borbone, solo tre anni prima, nel 1734, giunto a Napoli portatovi dalle armi spagnole, che così sottrassero il Regno di Napoli, con la Sicilia, agli Asburgo di Vienna e lo riportarono nell’orbita di Madrid1. Il nuovo teatro, al quale non a caso fu dato il nome del Re, e che venne realizzato, come pure è noto, a tempo di record2, doveva essere un simbolo della nuova condizione del Regno, ... Continua
Documenti
di Emma Giammattei

La nostra città, ripeto, ha fondamenta scritte, inventate. G. Marotta

1. Tra intérieur e passaggio. Come nasce un lieu de mémoire? E, soprattutto, rispetto a questa localizzazione attivatrice della identità storicaContinua
Realizzazione a cura di: VinSoft di Coopyleft